top of page

Blog

Le nostre idee, la tua opinione.

Read More
Taccuino e penna stilografica
Post: Benvenuto

La memoria: una guida efficace, ma non perfetta

Aggiornamento: 22 lug 2022


Ognuno di noi, ogni giorno, si affida alla memoria per compiere qualsiasi azione e spesso parliamo di tale processo cognitivo. Ma siamo davvero sicuri di conoscere a pieno il funzionamento della memoria?

In generale, gli studiosi suddividono la memoria in due magazzini: memoria a breve termine (MBT) e memoria a lungo termine (MLT). Ma in cosa si differenziano tali magazzini? La MBT e la MLT si distinguono per il numero e per il tempo di informazioni trattenute.

Nello specifico:

  • La memoria a breve termine conserva poche informazioni per un periodo di tempo limitato, in genere tra 15 e 30 secondi.

  • La memoria a lungo termine, invece, trattiene diverse informazioni per un periodo più lungo, in alcuni casi anche per tutta la vita.

Inoltre, la memoria a lungo termine viene differenziata in base al contenuto dei ricordi. In particolare si parla di:

  • memoria semantica che contiene le informazioni generali sul mondo;

  • memoria episodica (o autobiografica) che conserva le informazioni riguardanti eventi specifici della nostra vita.


La memoria funziona allo stesso modo per tutti gli individui?

Sinteticamente, per tutti gli individui, la memoria funziona nel mondo descritto precedentemente. Ma soggettivamente la situazione si complica, in quanto il processo mnestico (ovvero la somma di tutte le fasi necessarie affinchè si formi il ricordo) è influenzato da diversi fattori. Ecco un breve elenco:

  1. Il contesto ci fornisce suggerimenti che aiutano il recupero di alcune informazioni dalla memoria tramite associazioni.

  2. Motivazione e interesse aumentano l’attenzione e quindi permettono un miglior ricordo.

  3. Condizioni fisiche, stanchezza, stress e ansia influiscono sul processo mnestico e sulla capacità di ricordare le informazioni.

  4. Le emozioni, incasinano un po' il tutto, non solo aumentano la probabilità di recuperare ricordi connessi a ciò che proviamo, ma li modificano e influenzano; se si ricorda un momento molto triste quando si è euforici, l'intero ricordo diverrà meno triste.

  5. Il tempo, infine, influenza i nostri ricordi infatti con il passare del tempo essi si modificano, si danneggiano e alcuni, addirittura, si perdono.


La memoria è infallibile?

“La memoria umana è abitualmente definita come la capacità di riattivare, in modo parziale o totale, veridico o erroneo, gli avvenimenti del passato.” (Tiberghien, 1994).


La memoria non funziona come la “funzione copia-incolla". Abbiamo, al tal proposito, visto come diversi fattori possono influenzare la nostra memoria. Per quanto essa sia molto funzionale, non è perfetta e, spesso, ci capita di non ricordare informazioni importanti o addirittura di ricordarne alcune mai esistite, sperimentando quel famoso fenomeno dei falsi ricordi.


Una spiegazione della nascita dei falsi ricordi è che la mente umana ha la tendenza a ricostruire le esperienze vissute in un racconto unico e coerente. Questo avviene anche a scapito della realtà oggettiva, in quanto il cervello sostituisce gli inevitabili vuoti di memoria con immagini e azioni che in realtà non sono mai avvenute. Quindi siamo noi a costruirci le nostre storie!

I falsi ricordi colpiscono tutti gli individui, ovvero se sei essere umano e respiri, probabilmente ricordi male.

Sebbene rimanga giusto affidarsi alla propria memoria, resta altresì doveroso ricordare di essere fallibili, che la nostra memoria non è perfetta e che gioca a nostro favore.

E tu sei così sicuro che tutto quello che ricordi è successo davvero come tu lo ricordi?


E’ abbastanza comune cadere nel bias cognitivo dell’“overconfidence”, ovvero l’eccessiva sicurezza di sé. Ci consideriamo molto più abili e prudenti rispetto alla media, dovremmo ricordarci che in fondo siamo molto più simili tra di noi di quello che crediamo e molto meno infallibili.


La sicurezza che abbiamo dei nostri ricordi non coincide con la loro precisione.



18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page